’98 al Palawojtyla : lasciate ogni speranza voi che entrate…

Altro successo casalingo per le ragazze under 14 di Ste’ e Bep’ nella categoria Under 16. Questo pomeriggio abbiamo affrontato le ragazze del Testona con cui avevamo giocato (e perso 3 a 1) la nostra prima partita di campionato di quest’ anno. La squadra è arrivata a questo appuntamento con un gruppo un po’ malconcio: in settimana si è fatta male il nostro capitano Tiziana al mignolo sinistro (rotto) mentre  Gaia e Carolina non si sono praticamente allenate per via di malanni stagionali. Così ci è venuta in soccorso Veronica F. che con Giorgia ha portato a 2 le ragazze del ’99 presenti in squadra.Nonostante questa situazione le ragazze scendono in campo convinte di fare bene anche se contro ragazze di 2 o 3 anni più grandi. 
La partita nel primo set non ha praticamente storia. I tanti / troppi errori delle nostre avversarie ci permettono di giocare in scioltezza e di aggiudicarci il primo parziale a 8.  Anche il secondo set inizia bene, come nel primo tempo il nostro servizio si rivela un’arma vincente. Questa frazione è leggermente più combattuta ma chiudiamo 25 a 17. Il terzo set invece lo giochiamo in modo drammaticamente incostante. In vantaggio per 7 a 0, ci facciamo rimontare. Peggio riusciamo a farlo poco dopo quando in vantaggio 22 a 17, ci facciamo rimontare sino al 24 pari. Per fortuna abbiamo ancora un po’ di energia e riusciamo a chiudere set e partita 26 a 24. Unica nota dolente della gara  l ‘ infortunio alla caviglia di Emanuela avvenuto nel secondo set. Per fortuna sembra un cosa leggera, solo un grosso spavento che ha rabbuiato in un attimo tutto il palazzetto che si è poi unito in un grosso applauso quando Manu ha dovuto abbandonare il campo .Già, tutto il palazzetto. Perchè in questo sport funziona così, il rispetto per gli avversari è massimo, a volte non lo si nota perchè per fortuna ci abbiamo fatto l’abitudine.
Con questo risultato lasciamo l’ultimo posto in classifica e ci portiamo a 2 punti dalla terza ma soprattutto a 1 punto dal Parella, squadra che affronteremo domenica prossima in trasferta. Dai ragazze, avanti così, potete fare ancora meglio ma intanto siate fiere di quello che, con tanti sacrifici sportivi e non, state ottendo.