BOLOGNA: diario di bordo di un successo di prestigio per il ’97

Tre giornate ricche di emozioni per atlete, allenatori e genitori che hanno preso parte alla spedizione in terra emiliana, per disputare il prestigioso torneo "TROFEO MARCHESELLI" organizzato dall’Idea Volley Bologna (una società in continua ascesa, formata da 8 paesi del bolognese uniti in una specie di consorzio pallavolistico).
 
Il livello di questo torneo non lasciava spazio a dubbi: se a Casale avevamo incontrato le varie Anderlini, Pro Patria, Bujsto Arsizio, a Bologna ci aspettavano firme ancora più prestigiose del panorama giovanile del volley, quali la pluriscudettata CARRARESE (società che ha formato Cacciatori, Piccinini, Angeloni), la sempre presente ad alto livello SAN DONA’, le padrone di casa dell’IDEA VOLLEY ormai stabili su alti livelli, la TEODORA RAVENNA (ben 9 scudetti assoluti consecutivi negli anni ottanta), ecc. ecc.
 
Il pullman parte sabato mattina con atlete (e genitori) ancora "segnati" dalle festività di Capodanno e raggiunge un paesino nei pressi di Bazzano nel quale si assite alla presentazione ufficiale della manifestazione.
 
Poi, di corsa in albergo a Bazzano e poi al vicino Palazzetto, molto simile nei lineamenti al PALAWOYTILA di Cambiano.
 
La prima giornata non è esaltante: di seguito le ragazze di Stefano e Christian battono 2-0 S. Miniato Pisa (senza troppi problemi), Ozzano (con molte difficoltà) e Imola (troppo inferiore alle nostre), ma il mister non può essere soddisfatto per prestazioni molto fallose ed un gioco lontano parente di quello visto a Casale.
 
Il girone del giorno successivo sembra abbordabile, mentre anche negli altri raggruppamenti emergono le squadre favorite: le nostre passeggiano contro le giovani Verona e Acqui, qualificandosi per i quarti, ma ecco poi l’ostacolo più duro di tutto il torneo; la Carrarese mette subito in mostra qualità vincenti: ottima difesa ed un gioco di attacco vario ed incisivo; l’In volley non si è ancora ritrovata e subisce pesantemente; le toscane riescono così a chiudere bene il set e nel secondo continuano a fronteggiare bene la reazione di Zannoni e c. fino ad un epilogo-thriller: in questo torneo i set si chiudono a 21 punti, senza i vantaggi e le due formazioni raggiungono proprio il 20-20. A questo punto l’errore in battuta delle Carrarese regala alle nostre set e speranza di rimonta, che si concretizza nel tie- breck decisivo e che costituisce un po’ la svolta del torneo, perché da questo mnomento le ragazze di Gay ritrovano gioco e convinzione.
 
Il successivo quarto di finale è così vinto in modo chiaro dalle nostre 2-0 sulla rinomata Teodora Ravenna e dopo cena la riunione tecnica con video della avversarie di semifinale prepara alla gran giornata finale.
 
Dalle 7,30 del mattino la truppa bianco-blu è concentratissima sull’avvenimento; Stefano ha a disposizione tutte le atlete e le idee molto chiare dal punto di vista tattico dopo aver vivi-sezionato le avversarie in sala video.
 
Il Nonantola Modena è per noi un po’ la sorpresa del torneo: squadra compatta con un paio di individualità di rilievo: prorpio la difesa studiata per fermare la loro miglior attaccante regala punti importanti, che si sommano a quelli fatti in attacco da un In Volley ormai tornato ai propri livelli: in poco tempo è 2-0 per noi mentre sull’altro campo   l’IDEA Bologna in rimonta ha la meglio sulla tenace Carrarese.
 
L’atmosfera dell’atto finale del torneo è veramente emozionante: più di 600 persone assiepate nel Palazzetto , con gran parte del pubblico e delle squadre presenti che tifano In Volley. Partenza vibrante delle nostre che non lasciano spazio alle avversarie: il set fila liscio fino al termine ed il 21-6 finale testimonia la differenza dei valori in campo.
 
Nel 2° set le padrone di casa non possono non reagire, mentre le ragazze di Stefano forse "mollano" un tantino; si va ad un punto a punto che, complice anche qualche incertezza arbitrale, regala set e pareggio alle bolognesi.
La sconfitta parziale non turba assolutamente Giorgia Z. e c. che riprendono nel tie-breack a macinare gioco, per chiudere la frazione ed il torneo con un impressionante 15-4.
 
La bella cerimonia di chiusura premia oltre alla squadra, anche GIORGIA ZANNONI come miglior giocatrice ed ALICE PAROLA come miglior palleggiatrice: un vero trionfo, che, unito al successo di un mese prima a Casale, proietta la nostra formazione nell’elite della categoria.
 
Così, al termine, il pullman riparte pieno di allegria, più pesante per il bellissimo trofeo…ed anche per i molti chili messi su dai genitori che hanno apprezzato sinceramente la cucina bolognese !
 
IN VOLLEY ’97:    
FEDERICA ASTORINO, FRANCESCA COLOMBARDO, GIORGIA GROSSO, GIORGIA MARINI, ILARIA MARZOLLA, ELISA MATTIONI, FRANCESCA PAGANI, JESSICA PARISI, ALICE PAROLA, GLORIA RAZETTO, ILARIA ROSSETTI, SVEVA SEGANTINI, CARLOTTA VERGNANO, GIORGIA ZANNONI (cap.) 
All.: STEFANO GAY; vice: CHRISTIAN BALZO; team manager: ANNA PIOVANO