Serie C: ritorno alla vittoria, espugnato al tie-break il campo di Cuneo

 
Continua il nostro feeling con il quinto set in trasferta, 5 su 5
 
Manca Luisa Martin, alle prese con l’influenza, e il capitano Laura Gaiotti è in panchina solo per dare supporto alle proprie compagne, così Angelo Martinoli si affida al sestetto delle ultime partite per affrontare la trasferta cuneese.
 
Squadra e Allenatori alla verifica dopo le ultime prestazioni negative ma dopo una settimana di lavoro positiva in palestra, alla ricerca di quel morale e di quella continuità fondamentali per riprendere il cammino in campionato.
 
Partenza ancora difficoltosa, tanti errori in contrattacco (molti banali) ci segano subito le gambe, piano piano il ritmo aumenta, però, e la battuta inizia a creare qualche difficoltà agli avversari, il set sfugge ma da metà parziale la partita sembra iniziata anche per noi.
 
Secondo set completamente diverso, è l’InVolley a comandare il gioco già dai primi punti, tante battute di Palazzo creano il divario nel punteggio, Menardo in attacco diventa imprendibile e il pareggio nel conto dei parziali è cosa fatta.
 
Inizio terzo set con lo stesso filone, acquisiamo subito un vantaggio di 2 – 3 punti che conserviamo facilmente fino a metà set, purtroppo sul 11 – 14 l’opposto avversario indovina un ottimo turno di battuta (con la nostra complicità in ricezione e attacco, in verità) che capovolge la situazione, cambio palla sul 20 – 15 ed il timido risveglio finale non ha gli esiti sperati.
 
La squadra non molla però, la voglia di giocarsela ancora e di mettere in difficoltà le avversarie è palese, il quarto parziale torna ad essere una bella “vetrina” per noi con tanta difesa e moltissima pazienza sul contrattacco, si arriva così al 19 – 24, un po’ di paura e 4 errori non tolgono la lucidità a Grattarola di chiudere con una veloce il set.
 
Ancora un tie-break quindi, il quinto in 5 trasferte, con 2 vinti e 2 persi nelle precedenti uscite, un parziale da giocare alla grande per provare a lasciarsi alle spalle un mese di pallavolo poco produttivo, e le ragazze non si lasciano scappare questa possibilità; il gioco è in equilibrio fino al cambio di campo, dal 6 – 8 le nostre mettono in campo una “cattiveria” esemplare, l’esultanza di Cortelazzo dopo 3 muri a uno consecutivi sono l’emblema della voglia di lottare che in ogni momento dobbiamo avere in campo e delle buone capacità che possiamo dimostrare per poter essere tra i protagonisti di questo campionato.
 
Fantastica prestazione di Guarise, il 90% in ricezione e una quantità infinita di difese positive hanno aiutato la squadra a emergere dalle difficoltà.
 
Le altre partite: Villata non incontra ostacoli contro il Racconigi e continua la sua marcia, il Calton annichilisce l’Acqui e raggiunge il terzo posto in classifica ai danni del Collegno, sorprendentemente sconfitto a Bra; l’Erbavoglio vince il derby in casa dell’Asti Kid e si posiziona sempre più in alto in classifica, il Valsusa vince la sfida salvezza contro il Morozzo. Oggi il derby tra Corneliano e Sant’Orsola.
 
In classifica Villata 24; Sant’Orsola 21*; Calton 17; Collegno 15; Cuneo, Erbavoglio 14; Area 0172 12; Acqui 10; Corneliano 9*; Asti InVolley 8; Valsusa 7; , Asti Kid 6; Racconigi, Morozzo 4.
 
La prossima partita a Cambiano alle 17.45 contro il Calton Volley.
 
Mercoledì trasferta a Novi Ligure alle 20.30 per l’Under 18, contro la seconda in classifica.
 
ARMANDO EDILSCAVI CUNEO – ASTI INVOLLEY                    2 – 3
(25-18; 20-25; 25-19; 23-25; 7-15)
Asti InVolley: Casagrande 0; Guarise (L); Menardo 17; Mascherini 7; Cortelazzo 22; Grattarola 11; Palazzo 12; Durando 0; Sturari 0, Ingignoli 4; Gaspardo Moro 1; Gaiotti ne.  
All. Martinoli – Vice Cavallari.