Serie D: una vittoria al tie break tiene accese le ultime speranze di salvezza

Con ancora l’infermeria piena ed in grande emergenza per quanto riguarda la posizione in classifica, riusciamo con molta fatica a portare a casa la vittoria, anche se solo al tie break, vittoria che mancava dalla 2° giornata del girone di ritorno, 2 mesi esatti.
Nel primo set abbiamo giocato molto contratte e tese, sempre ad inseguire di 2-3 punti fino ad impattare sul 18 pari. Qui l’arbitro si inventa letteralmente due doppie, non riusciamo più a recuperare lo svantaggio e perdiamo a 22. A fine partita saranno 15-20 le doppie fischiate dall’arbitro ad entrambe le formazioni, un metro di giudizio totalmente difforme da tutti gli arbitri fin’ora incontrati(22 partite fatte), peccato.
Secondo e terzo set ci vedono sempre davanti nel punteggio, anche con grossi vantaggi, ma poi sul finale di set rispuntava quella paura di vincere che ci ha enormemente penalizzati nel corso della stagione(basti pensare ai 4 punti buttati con Dravelli e solo una settimana fa con Dogliani, davanti 2-0 e 2-1 rispettivamente) e che permetteva alle nostre avversarie di rifarsi sotto. Tuttavia questa volta riusciamo a portarci a casa entrambi i set.
Il quarto set l’abbiamo giocato come giochiamo ultimamente i quarti set che ci vedono in vantaggio: gran confusione e molteplici errori marchiani davano l’occasione alle avversarie di prendere in largo. Sul finale del set rimonta insperata da parte nostra, ma ormai era troppo tardi e il set finiva 23-25.
Tie break che ci vede sotto fino al 1-3, poi prendiamo saldamente il controllo e vinciamo agevolmente 15-10, con qualche sbavatura solo sul finale.
 
Questa vittoria ci permette di tenere vive le nostre ultime speranze, anche se la vittoria totalmente inattesa del Dogliani in casa della Folgore complica ulteriormente le cose: solo un punto ci separa proprio dalla zona rossa occupata dal Dogliani e dallo Chatillon, nostro prossimo avversario, quando mancano solo più tre partite alla fine del campionato.
 
L’impresa di salvarsi sembra disperata, quasi impossibile, e le condizioni fisiche complicano ancora di più la situazione, però noi ci crediamo ancora e daremo tutto in queste ultime tre partite per non avere rimpianti, allo stesso modo chiediamo a chi ci segue e tifa di crederci assieme a noi, cercando di fare più tifo possibile per sostenerci al meglio.