Torneo di Alba: Under 18 Asti InVolley

 
Finale al Torneo di Alba per la nostra Under 18
 
Niente da fare contro la Foppapedretti Bergamo che si dimostra ancora un poco superiore a noi e riesce a far suo il Secondo Torneo di Alba Under 18. Sestetti al completo per entrambe le formazioni e per noi una utilissima esperienza per capire quanto è “lontana” la squadra campione d’Italia Under 16 per l’annata 92 (vinto a Napoli, e noi ci avevamo perso i quarti di finale contro in quell’occasione), e ancora oggi sicuramente la favorita per lo scudetto Under 18. Utilissima esperienza anche perché l’ossatura Bergamo è formata dai 92 mentre la nostra è formata dai 93.
 
In tutti e tre i set partiamo noi meglio, la nostra battuta fa male (6 – 2 nel primo set), ma appena il palleggio rosso – blu ha la possibilità di far viaggiare le sue attaccanti il nostro muro – difesa vacilla, il non gioco insieme in questa situazione si fa notare e le imperfezioni che ci sono sul nostro contrattacco vengono amplificate anche dalla bravura dell’avversario. Nonostante quello siamo sempre a contatto, Foppa scappa soltanto nella metà del primo set per poi essere quasi completamente ripresa nella fase finale del parziale e deve essere una “magia” della regista ospite (poi premiata miglior palleggio) a chiudere 25 – 22 il parziale. Secondo set con le due squadre punto a punto per tutto il parziale, anche con buoni vantaggi InVolley, purtroppo è ancora il feeling in ricezione sulle zone di conflitto e la capacità immediata di adattarsi alle situazioni di attacco avversario a fare quella piccola differenza che permettono alle lombarde di chiudere 25 – 21. Terzo parziale ancora lottatissimo, le due squadre si alternano in vantaggio per buona parte del set, fino al 17 pari; qui un errore in battuta e un ace avversario creano un piccolo vantaggio Bergamo a cui non sappiamo più reagire, non ci sono più le forze mentali per lottare e la partita finisce sul 25 – 18.
 
Complimenti vivissimi a Linda, premiata (crediamo proprio all’unanimità per quello che ha dimostrato in questi 3 giorni) come miglior libero e a Margherita, che si è scrollata di dosso un po’ di quel timore nel gioco e che ora è pronta a raccogliere le sfide dell’Under 16 al torneo di Reggio Emilia e soprattutto della Serie C alla fine della pausa natalizia. Buone conferme dalle altre ragazze del gruppo, con la certezza che qualche occasione in più di lavorare insieme può far emergere ancora di più il talento di cui le nostre “bimbe” sono dotate.
 
Torniamo da Alba con un bagaglio di esperienza importantissimo, finalmente la possibilità di giocare partite lottate ci concede la possibilità di crescere e di lavorare in futuro sulle situazioni da migliorare. Abbiamo incontrato in questi giorni alcune delle protagoniste del panorama giovanile italiano e noi sappiamo di farne decisamente parte. Tutte squadre che se non anni (Foppa sono almeno tre anni che lavora insieme su questo gruppo, per esempio), comunque sono abituate a lavorare insieme tutta la settimana, sul feeling in campo noi possiamo solo crescere esponenzialmente. Si ricomincia dal campionato provinciale, dal creare altri momenti in cui la squadra possa allenarsi insieme, dalle finali interprovinciali e dal Torneo di Asti a Pasqua in cui avremo di nuovo l’occasione di confrontarci con Bergamo e altre realtà fortissime del panorama nazionale. Tutto questo per preparare al meglio la fase regionale di aprile – maggio.
 
In semifinale lunedì c’era stata una incredibile rimonta contro Ata Trento dalle nostre ragazze, capaci di rimanere attaccate alla partita nonostante un parziale di 2 set a 0 per le avversarie e con il terzo set in cui sono state costrette ad inseguire le avversarie fino al 20 – 17, prima di operare uno sprint finale che ci aveva visto chiudere 24 – 26 al secondo set ball. Da questo momento iniziava un’altra partita, abbiamo iniziato a prendere le misure alla Pistolato (veramente brava, premiata poi come miglior giocatrice) che “sporcava” le sue percentuali d’attacco e parziale vinto da Asti InVolley per 11 – 25.
 
Più lottata la prima metà del quinto parziale, ma i tre punti accumulati all’inizio, che ci permettevano di cambiare sul 5 – 8, si dilatavano nella parte finale, consentendoci di terminare la rimonta con un nettissimo 6 – 15.
 
Il gruppo:
Maria Luisa Cumino (K) e Ludovica Ingignoli i palleggiatori, Stefania Durando e Melanie Menardo i centrali, Irene Castrogiovanni e Margherita Mascherini gli opposti, Benedetta Gatti, Sara Cortelazzo, Silvia Casagrande e Marianna Tamagnone le schiacciatrici, Linda Barbieri, Elisa Guarise e Silvia Paggi i liberi.
 
Il cammino delle nostre:
Girone C
Asti InVolley – Sant’Orsola                       2 – 0    (25/17 – 25/10)          
Asti InVolley – Bordighera                        2 – 0    (25/14 – 25/15)          
Asti InVolley – Riso Scotti Pavia               2 – 0    (25/15 – 25/23)          
 
Quarti di Finale
Asti InVolley – Fonte Roma Eur               2 – 0    (25/15 – 25/19)          
 
Semifinale
Ata Trento – Asti InVolley  2 – 3    (25/21 – 25/19 – 24/26 – 11/25 – 6/15)        
 
Finale
Foppapedretti Bergamo – Asti InVolley       3 – 0    (25/22 – 25/21 – 25/18)