un ’98 non brillante vince in under 16

Le ragazze di Beppe (Stefano era impegnato in under 13) partivano oggi con una formazione alle prese con diversi malanni. Chi era raffredata, chi aveva il ginocchio malandato, chi la spalla, chi la schiena: più che un under ’14 sembrava un under ’70!! Fatto sta,  c’era da giocare con le ragazze più grandi del Dravelli e così le nostre bimbe hanno stretto i denti e sono scese in campo (chi ha potuto). La partita nel primo set è scivolata via tranquilla e pur senza brillare particolarmente abbiamo raggiunto l’obiettivo. Il secondo tempo invece parte veramente male. Un sacco di errori in battuta, punti regalati, principalmente mancanza di concentrazione e volontà. E’ stato come se si fosse spenta la luce che di solito fa brillare le testoline dure delle nostre atlete. Anzi è andata proprio così, fuori di metafora, sul finire del secondo set è andata via la luce sul campo ed abbiamo tutti temuto un altro 3 a 0  a tavolino, dopo quello quasi certo di domenica scorsa. Per fortuna Giorgio, il nostro tecnico delle luci, ha rimesso tutto a posto. Così abbiamo potuto perdere in santa pace il secondo set. Per fortuna si è trattato di un episodio,. Infatti le indicazioni del mister e l’incitamento del pubblico rimettono la squadra sulla retta via. Vinciamo agevolmente il terzo ed il quarto set e portiamo a casa la vittoria ed i tre punti.
Bene ma…siamo l’Involley è pertanto il nostro bicchiere è sempre mezzo vuoto e mai mezzo pieno. Queste cadute di tensione non devono capitare,  dobbiamo avere la sicurezza di esserci sempre se vogliamo puntare a grandi risultati.  E noi lo vogliamo.