Under 18 Asti InVolley: CAMPIONESSE REGIONALI!

 
Sconfitto in finale il Lilliput per tre set a zero
 
Sembra incredibile, ma questo trofeo per l’immensa bacheca InVolley suona come novità! Mai, infatti, eravamo riusciti ad ottenere il massimo trofeo regionale in questa categoria. E adesso la storia va avanti, il prossimo obiettivo sarà quello di presentarsi al meglio nella fase interregionale per ottenere il pass per le finali scudetto.
 
Al mattino semifinale a Cavour contro la Virtus Chiavazza, la partenza è buona, i coach schierano il sestetto titolare, quello con Cumino in palleggio, Mascherini opposto, Gatti e Cortelazzo di banda, Durando e Menardo al centro con Barbieri libero, e la squadra risponde subito presente grazie al 25 – 15 finale; ma la squadra non è quella fluida delle partite importanti della 18, assomiglia piuttosto a quella confusionaria “ammirata” troppe volte in C, il secondo set infatti parte male, la battuta avversaria fa male e la gestione dei contrattacchi non adeguata, entra Dametto che aiuta, ma non risolve i problemi e così il secondo parziale riporta in parità la sfida, 18 – 25. Nel terzo set l’andamento pare lo stesso, si riparte con la squadra titolare, ma ben presto i coach devono correre ai ripari, fuori Cumino e Cortelazzo e dentro Ingignoli e Dametto, è la svolta, Ludo trova subito l’intesa con Mela e ci porta fuori dai guai, Cami dona un po’ di sicurezza in seconda linea e permette un cambio palla più agevole, la squadra riprende a macinare gioco e chiude il set per 25 – 21. Rientra Cumino negli ultimi scambi e riparte titolare nel quarto set, Dametto viene invece confermata nel sestetto e il quarto set risulta essere poco più di una formalità, le biellesi sono svuotate di energie mentre le Asticambianesi prendono più sicurezza, Mascherini e Gatti fanno la differenza in attacco e la partita si chiude con un 25 – 12 eloquente.
 
Chiusa la nostra semifinale si pensa all’altra finalista, Novara e Settimo si giocano la semifinale palla su palla e sono le torinesi a spuntarla 17 – 15 al quinto set, una bella partita e squadra da affrontare con le dovute contromisure per poter diventare campioni regionali.
 
Dopo il pranzo, in allegria come sempre, ci si sposta al palazzetto di Villafranca e si inizia a pensare alla finalissima, le avversarie le conosciamo alla perfezione per averci giocato contro (e insieme..) tantissime volte, oltre ad averle studiate in più partite durante gli ultimi mesi; la preparazione della finale è meticolosa, rotazione per rotazione conosciamo punti di forza e punti deboli delle avversarie, un aiuto certamente, ma serve una prestazione diversa dalla mattina per avere ragione delle torinesi!
 
La finale maschile è una partita tirata, Villafranca e Pallavolo Valli di Lanzo se la giocano punto a punto per 2 ore, e in questi casi chi aspetta di entrare in campo sente l’adrenalina salire ogni minuto di più in maniera esponenziale, vince il Valli di Lanzo per 3 – 1 ed inizia la nostra finale.
 
I coach ripartono con la formazione titolare della mattinata, e le ragazze dai primi punti rispondono presente a tutte le sollecitazioni che la partita offre loro, prima Ste in battuta, poi Linda in difesa e Mary in palleggio, poi Beba in attacco creano una continuità di gioco difficilmente arginabile, e in effetti la squadra di Moglio si trova da subito in affanno e ad inseguire da distanza notevole nel punteggio, l’ingresso di Camilla in ricezione per gli ultimi punti dona più sicurezza anche in questo fondamentale ed il punteggio si issa sul 25 – 18.
 
La concentrazione e la cattiveria con la quale le ragazze hanno affrontato il cambio di campo è un ottimo segnale, è una occasione troppo ghiotta e importante per sprecarla o farsela sfuggire per mancanza di attenzione e il secondo set si apre alla grande, sul 7 – 0 Moglio ha già chiesto tempo e cambiato pedine in campo, Mela, Saretta, Ste, Beba e Marghe martellano da ogni posizione e il muro avversario fa fatica ad arginare gli attacchi, con queste premesse facile ipotizzare il 25 – 12 finale.
 
Il terzo set è il più complicato, la tensione sale e il Settimo prova a rientrare in partita, facciamo qualche errore in più in battuta e siamo meno pazienti in attacco, detto questo siamo comunque sempre noi ad essere in vantaggio e a dare l’impressione di comandare sempre la partita, sul 23 – 22 un errore in attacco dell’opposto avversario e un mani fuori di Saretta consegnano lo scettro di campioni del Piemonte a questo gruppo di ragazze che lavorano sodo per farsi trovare pronte nelle occasioni importanti.
 
Le campionesse regionali: i palleggiatori Mary Luisa Cumino e Ludovica Ingignoli; gli opposti Margherita Mascherini e Irene Castrogiovanni; i centrali Francesca Mariotti, Melanie Menardo e Stefania Durando; le ali Benedetta Gatti, Sara Cortelazzo, Marianna Tamagnone, Silvia Casagrande e Camilla Dametto; i liberi Linda Barbieri, Silvia Paggi; Elisa Guarise. Gli allenatori Williams Cavallari, Vincenzo Rondinelli. I Team manager Mauro Casagrande, Mauro Cortelazzo.
 
Tantissimi complimenti a Saretta Cortelazzo MVP delle finali, Melanie Menardo miglior attaccante e a Mary Cumino e Linda Barbieri, che per come hanno disputato la finale avrebbero senza dubbio meritato il premio individuale oltre che di squadra.
 
Grazie a Giorgio, Gian Paolo, Carlo, Gianni, Paolo, Davide, Francesco, Elisa, Silvia, Gaio, Gratta, Pala, Luisa, e ai genitori che hanno messo a disposizione energie mentali, fisiche e chilometri per raggiungere questo importante risultato.
 
Ora sotto con 2 settimane di lavoro e la preparazione delle finali interregionali, Ariete Oristano, Csi Chatillon e Volley School Genova saranno le nostre avversarie ad Asti nel week-end del 22 – 23 maggio; una squadra accede alle finali nazionali del 10 – 13 giugno in Val Camonica, il sogno è essere protagonisti con il meglio della pallavolo italiana.